futuro e mobilità

futuro e mobilità

25 Giu, 2022

“La vendita di bici quasi sicuramente supererà quella di auto, nella UE, entro il 2030.
Il volano di questa rivoluzione è la e-bike che, anche grazie alla congiuntura ma soprattutto in virtù di una grande voglia di una migliore qualità della vita nelle città, sta portando la mobilità a radicali cambiamenti. La bici non è più solo mobilità sostenibile ma sta diventando parte integrante dei processi che riguardano l’energia e l’ambiente, altri temi centrali e cruciali dei nostri tempi. L’automotive è in una fase estremamente critica che appare irreversibile e ci sta che alla seconda auto si sostituirà l’e-bike” cit.

Partendo da queste parole inizia la mia riflessione in merito a questo cambiamento che oramai non è più reversibile. La crisi mondiale dovuta alla guerra in Europa e Covid-19 hanno realmente spezzato una economia che in qualche modo cercava di rimbalzare e riportarsi a livelli eguali o superiori a quelli del 2019, ma questo purtroppo non sembra più possibile, credo ci vorranno degli anni e questo porta tutti a ridurre i consumi ed eliminare il superfluo.

Forse non è il caso di Roma ma in gran parte delle città la mobilità urbana potrebbe tranquillamente trasformarsi ed orientarsi sulle biciclette lasciando in parcheggio e nei concessionari le automobili sempre più inutili e costose. la Ebike è senza dubbio la soluzione alla necessita di indipendenza nei trasporti integrata con costi contenuti e rapidità di movimento.

La nostra realtà è fondamentalmente Roma, città caotica che obbliga gli abitanti a lunghissimi spostamenti casa/lavoro e quindi, forse non è l’esempio più facile da seguire ma comunque, anche qui, fra l’odio degli automobilisti le difficolta sulle strade, la difficile progettazione e realizzazione di piste ciclabili la bicicletta si sta facendo sempre più strada, sempre più biciclette percorrono le arterie della città, persone che per necessità o ideali hanno deciso di ridurre il loro impatto sul pianeta o più semplicemente hanno scoperto l’uovo di colombo, un sistema che ha bassissimi costi di esercizio, facilità d’uso, migliora la forma fisica, ti mette il sorriso, riduce lo stress ecc, ecc…

Quindi sono sempre più convinto che questa rivoluzione sarà sempre più rapida, e questo avverrà per necessità e/o per moda ma di certo è inevitabile.

Noi da sempre focalizzati del mondo Mountain bike, esperti dell’aspetto sportivo della bicicletta ci stiamo pian piano aprendo al mondo mobility perché vediamo in questa trasformazione della mobilità urbana il reale cambiamento della nostra società e quindi anche una importante opportunità di business oltre al fatto che abbiamo la possibilità di essere protagonisti di questa trasformazione. A breve vi presenteremo delle importanti novità.

Altro in questa categoria

Mondraker Dune

Mondraker Dune

Dune è il nome usato in casa Mondraker per identificare la bicicletta da Enduro, il primo progetto Dune rappresenta il...

Orbea RISE, di nuovo…

Orbea RISE, di nuovo…

Ebbene si, pochi giorni fa Orbea ha presentato la sua nuova light ebike e come già successo nella prima occasione ha...

AYRTON SENNA

AYRTON SENNA

Che centra con il mondo della bicicletta, con il nostro mondo, con il mondo di bike-store.. Qualcosa centra, credo che...

Share This